AS Roma - Rudi Garcia
CALCIO – Vi proponiamo le parole del tecnico giallorosso nella conferenza stampa di presentazione del match tra Roma e Sassuolo di domenica.

ROMA – Torino è alle spalle, il futuro si chiama Sassuolo. Anche Rudi Garcia la pensa così e sta preparando al meglio la sfida con i romagnoli, reduci dalla convincente vittoria in trasferta contro la Sampdoria.

Il punto centrale del discorso di Garcia è la possibilità di allungare su Juve o Napoli, visto lo scontro diretto tra le due, qualora venisse battuto il Sassuolo e comunque la grande occasione di giocare in casa per riprendere la marcia solo parzialmente interrotta a Torino. Parlando di Scudetto, il mister esclude che le uniche antagoniste della Roma possano essere i bianconeri e gli azzurri, e inserisce all’interno della lotta anche squadre come Inter, la Fiorentina e il Verona che a suo dire stanno facendo un grande campionato.

Non è d’accordo con la critica mossa da alcuni che vedrebbero la sua squadra giocare peggio con Borriello in campo e risponde che il napoletano è stato fondamentale nelle vittorie con il Napoli, l’Udinese e il Chievo. Inoltre viene stuzzicato sui possibili errori arbitrali commessi a scapito della sua squadra e quelli a favore per le inseguitrici, e gli viene proposta una classifica virtuale stilata in base appunto ai torti arbitrali
nella quale la Roma sarebbe al comando con nove punti di vantaggio sulla seconda; ecco la sua reazione a tal proposito: “È stata fatta una classifica senza errori arbitrali in cui la Roma avrebbe nove punti di vantaggio sulla seconda? E non possiamo cambiarla con quella che c’è?”.