AS Roma - Strootman Ljajic De Rossi
CALCIO – Si chiude il mercato della Roma ed è il momento di tirare le somme: il risultato finale è una rosa composta da giocatori giovani ma pronti fin da subito e da elementi esperti e con personalità.

ROMA – Anche questa sessione estiva di mercato è stata travagliata e ricca di insidie dalle parti di Trigoria, ma il risultato finale è a detta di molti più che sufficiente. La Roma ha perso due giovani talenti come Marquinhos e Lamela, ( 70 mln di euro in due ) e il “cavallo pazzo” Osvaldo, ma ha investito su giocatori di esperienza e non solo.

La parola progetto non è scomparsa, è stata soltanto ridimensionata. La proprietà della Roma infatti, non ha lasciato partire tutti i suoi giovani, ricordiamoci sempre di Pjanic e di Destro ad esempio, o dei nuovi arrivati Strootman, Jedvaj e Ljajic che di certo avranno un futuro roseo.

Oltre all’arrivo di questi ragazzi di prospettiva, la società ha scelto di puntare anche su giocatori più esperti e profondi conoscitori del nostro campionato come Maicon, Benatia e De Sanctis, i quali nelle prime due gare hanno già messo in campo tutta la loro personalità. Gervinho servirà invece a dare brio e velocità all’attacco giallorosso. Come portiere di riserva un altro giovane di prospettiva come Skorupski, arrivato a Trigoria direttamente dalla Polonia.

Borriello e Marquinho non hanno lasciato Roma e questa deve essere una buona notizia. Entrambi, ma in particolare il primo, dovranno mettersi al lavoro per raggiungere il top della forma e per guadagnarsi un posto in squadra. Il miglior Borriello potrebbe tornare più che utile a Garcia in attesa del rientro di Mattia Destro dall’infortunio. Poi a gennaio, si vedrà.