2013 07 18 Corte Giustizia Europea Fifa Uefa

CALCIO – La Corte Europea ha respinto il ricorso sulle  dirette tv di particolare interesse. A rischio le esclusive pay-tv di Mondiali ed Europei.

BRUXELLES – L’avvocature generale della Corte di Giustizia UE ha respinto ieri il ricorso Di FIFA e UEFA per le esclusive delle finali degli Europei e dei Mondiali.

Il motivo del contendere nasce dalla possibilità che la UE concede ad ogni paese di stilare un elenco di avvenimenti sportivi che possono essere visti liberamente in chiaro. 

Belgio e Gran Bretagna avevano incluso nei loro elenchi anche le finali degli Europei e dei Mondiali di calcio, scatenando i ricorsi di UEFA e FIFA che hanno dei contratti di esclusiva per questi eventi con le pay-tv.


Secondo la Corte di Giustizia UE, sono gli Stati che devono decidere se le partite rappresentano “un evento di importanza primaria” per la società.