2014 08 07 calcio juventus invidia
CALCIO – Lo scrive perfino il club bianconero sul proprio sito ufficiale: allo Juventus Stadium si mangia pane e invidia…

TORINO – Premessa doverosa: in pieno clima estivo, permetteteci una boutade calcistico-culinaria.
Detto questo, non possiamo fare a meno di sottolineare l’involontaria gaffe comica commessa dal sito ufficiale della Juventus, nella sua sezione più elegante, ovvero quella dedicata al menu-Vip dell’esclusivo ristorante che viene allestito in occasione delle gare interne della Vecchia Signora.

Tra le prelibatezze proposte dagli chef piemontesi, come potete vedere dall’immagine, viene offerta nientepopodimenoche una succulenta “invidia” brasata, ad accompagnare un delizioso filetto ai tre pepi.
Orbene, noi finora – almeno in cucina – ben conoscevamo l’indivia, che altro non è se non la comune scarola, meglio catalogata scientificamente come Cichorium endivia.

In ambito calcistico, invece, sapevamo di essere noi ad aver sempre coltivato una certa invidia per le loro connivenze arbitral-farmaceutico-giudiziarie, in grado di sovvertire spesso in maniera poco chiara quanto espresso sul rettangolo verde.

Ma tant’è: l’orbe bianconero, probabilmente infastidito dalla campagna acquisti di Sabatini, dalla classe cristallina e sempiterna di Capitan Totti, dalle magìe tecnico-tattiche del conducator Garcia, oggi esibisce per iscritto (carta canta) la propria invidia