CALCIO – Come ogni anno alla Scuola Calcio Francesco Totti, è andata in scena la giornata “Gioca con Papà”.

ROMA – Emozioni tante, per grandi e piccoli. Una domenica da vivere insieme, papà e bambini, uniti dall’amore per lo sport e per il calcio, una mattinata in cui sono emersi i valori autentici.

Fuori dalla frenesia della vita quotidiana “Gioca con papà”, edizione 2012 è stata ancora una volta una manifestazione riuscita in un cui i papà si sono tolti gli abiti della vita lavorativa e indossato scarpette e pantaloncini per giocare insieme ai loro piccoli.

Ore di assoluta tranquillità e spensieratezza dove a divertirsi sono stati i piccoli calciatori in erba che hanno assaporato cosa volesse dire fare gol ai propri papà e gli stessi “sfidare” i piccoli in dribbling e colpi di testa, il tutto in un clima di assoluta serenità.

La Totti Soccer School ancora una volta ha colpito con l’ennesima manifestazione che mira alla crescita umana e sociale dei propri piccoli atleti, in cui l’educazione a stare in campo e la condivisione di certi valori sono lo scopo principale rispetto a una lezione di tecnica, che comunque non manca mai. Di stagione in stagione questi appuntamenti non fanno che riconciliare con il mondo sportivo, così a essere soddisfatti sono tutti i protagonisti in campo, che come ormai tradizione, si sono sfidati in tiro alla fune, corsa con i sacchi e giochi di vario tipo divisi in stazioni. E poi nel finale la grande sfida grandi contro piccoli, con questi ultimi abili e veloci nel dribblare i loro genitori che andavano alla ricorsa del pallone. La mattinata si è conclusa non prima di aver dato vita alla grande corsa finale.

Da una parte i piccoli dall’altra i grandi. E al fischio finale la grande corsa a centrocampo con tanto di abbraccio. Il tutto organizzato dagli istruttori, da tutto lo staff societario e dal coordinatore Maurizio Ceccarelli, orami esperto e grande organizzatore. Ma non è finita qui perché la primavera regalerà altre perle.