Ricette della Cucina Romana - Frappe e Castagnole

RICETTE ROMANESCHE – Oggi presentiamo una ricetta a base Frappe. Le Frappe e le Castagnole Romane.

ROMA – Pe’ fa le frappe bisogna esse capaci de fa ‘na sfoja fina fina. L’impasto se fa co’ 200 gr de farina, 50 gr de buro fuso, ‘n ovo sano più ‘n rosso, 100 gr de zucchero e ‘n  po’ de sale.

Co’ ‘st’impasto, appunto, ce se fa ‘na sfoja fina fina e se taja a strisce lunghe e ‘gni striscia s’annoda su se stessa. Pe’ falle venì fora leggere e bbone, hanno da frigge affogate ne lo strutto bollente. Se metteno poi a scolà e a freddasse su ‘n piatto grosso e prima de magnalle je se da ‘na bbella spolverata de zucchero a velo.

Le Castagnole puro, come le frappe, se fanno pe’ carnevale. Se prepareno mescolanno 200 gr de farina co’ du’ ova, 4 cucchiari de zucchero e 50 gr de buro fuso. Er tutto se ‘mpasta ar mejo. Pe’ falle venì tonne s’ha da versà ‘n padella ‘na cucchiara de ‘mpasto pe’ vorta.

L’ojo ha da esse tenuto sempre a ‘n calore giusto e nun deve mai arivà ar bollo.

Scrivici se hai una ricetta della cucina romanesca che vuoi pubblicare