L’indimenticabile Vujadin Boskov e i suoi celebri aforismi

da | 16 Maggio 2019

16 maggio 1931 – Nasce Vujadin Boskov, a Bergec – un piccolo paese in Voivodina, all’epoca Jugoslavia. Calciatore di ruolo mezz’ala, è conosciuto soprattutto per la sua carriera da allenatore e per i suoi indimenticabili aneddoti.

Boskov calciatore esordisce a 19 anni in Nazionale, con cui colleziona ben 57 presenze. Gioca nel Voivodina, prima di legarsi alla Sampdoria nella stagione 1961/62 – anche se con scarso successo (13 presenze e una sola rete).
Chiude la carriera in Svizzera, allo Young Boys.

Quello che però più ricordiamo è il Vujadin allenatore, dall’ironia sempre sorprendente, un uomo d’altri tempi capace di sdrammatizzare, davanti ai microfoni, qualsiasi situazione.
Un maestro di sport e un sagace battutista che ha saputo entrare nei cuori di ogni tifoso di calcio che oggi lo ricorda con affetto.

Da allenatore raggiunge per due volte la finale di Coppa dei Campioni – con il Real Madrid nel 1981 e con la Sampdoria nel 1992 – e in entrambe le occasioni perde di misura (1-0) contro il Liverpool prima e il Barcellona poi.

 

 
 
 

In Italia lega il proprio nome soprattutto allo storico scudetto del 1991, vinto con la Sampdoria di Gianluca Vialli e Roberto Mancini.

Ma Boskov è anche l’allenatore che, sulla panchina della Roma, ha fatto esordire in Serie A, nel 28 marzo 1993, un sedicenne Francesco Totti negli ultimi minuti di gara dei Giallorossi contro il Brescia.

Chiude la carriera da allenatore nella Nazionale serba, che conduce dal 1999 al 2001.

Vujadin Boskov ci lascia il 27 aprile 2014, all’età di 82 anni.

Ancora oggi viene spesso ricordato e citato per alcune sue frasi celebri:

“Rigore è quando arbitro fischia.”

“Meglio perdere una partita 6-0 che sei partite 1-0.” 

“Pallone entra quando Dio vuole.” 

“Più bravi di Boskov sono quelli che stanno sopra di lui in classifica.” 

“Se mettessi in fila tutte le panchine che ho occupato, potrei camminare chilometri senza toccare terra.” 

 

 

 
 
 

Polisportiva Roma | News

Consigliato

Consigliato