Napoli vs AS Roma - Cavani
CALCIO – Il Napoli batte al San Paolo la Roma, rea di non esser riuscita a concretizzare le tante palle gol create.

NAPOLI – Un risultato forse un po’ troppo severo, quello che vede uscire i giallorossi sconfitti dalla sfida col Napoli.

La partita inizia subito in salita per la squadra di Zeman: Pandev illumina Cavani davanti la porta e il matador fa secco Goicoechea; ma questo è solo l’incipit di un brutto racconto che vede i giallorossi protagonisti. Nonostante infatti il Napoli soffra per grandi tratti il dinamismo del gioco di Zeman, l’AS Roma chiude il primo tempo senza riuscire a concretizzare le molte palle gol create.

Nella ripresa Cavani non lascia niente al caso, si fa trovare ancora una volta lì davanti e fulmina nuovamente il portiere giallorosso. La Roma non ne vuole sapere, rialza la testa, mostra carattere e fa gioco chiudendo il Napoli nella sua metà campo.

Il calcio però non è la boxe, non si vince ai punti e se non fai goal non ottieni nulla; e questo sembra saperlo bene Cavani: stavolta su calcio d’angolo, il matador sale in cielo e di testa beffa sotto le gambe Goicoechea. Nel finale un Destro poco in vena realizzativa viene sostituito da Osvaldo, che ci mette poco a far capire perché Zeman lo definisca “una bestia”; la punta giallorossa infatti entra e poco dopo accorcia le distanze, ma purtroppo per la Roma è un gol inutile ai fini del risultato finale.

Nel recupero, con i giallorossi tutti in avanti e in dieci per l’espulsione di Pjanic, la ripartenza azzurra è una passeggiata: Maggio cala il poker e chiude i conti definitivamente.

L’AS Roma abbandona il San Paolo rea di non aver concretizzato le tante occasioni avute, con l’amaro in bocca di chi, nonostante ha concesso poco, torna a casa dopo una durissima lezione subita.