AS Roma vs Inter
CALCIO – I giallorossi contro l’Inter sfoggiano una prestazione mediocre. Il pari frena la corsa verso i posti che contano.

ROMA – Questa 21esima giornata di serie A vedeva scontrarsi Roma ed Inter, due tra le squadre “big” più discontinue del campionato.

Stramaccioni doveva fare i conti con le assenze pesanti di Cassano e Milito, e i giallorossi, con il ritorno del tridente titolare erano dati per favoriti, considerata anche l’andata a San Siro.

La squadra di Zeman parte forte e al 20° apre le danze: Capitan Zanetti pasticcia in difesa, Bradley gli strappa il pallone e dopo un ottima combinazione con Totti, viene atterrato da Ranocchia dentro l’area; il capitano giallorosso batte Handanovic dal dischetto e porta l’AS Roma in vantaggio. L’inter è scosso, ma tiene botta; prima con Livaja che fa tremare il palo alla destra di Goicoechea, poi con Palacio, che trova il piattone vincente dopo una percussione prepotente sulla fascia di Guarin.

Nella ripresa Zeman si vede costretto a sostituire l’acciaccato De Rossi con Tachtsidis. il greco entra in campo, ma questo si evince solo grazie alla sua stazza che non passa facilmente inosservata, ai fini del gioco giallorosso rimane infatti pressochè invisibile.

I nerazzurri sembrano tenere meglio il campo rispetto al secondo tempo, e la Roma non è abbastanza intraprendente da pungere la porta avversaria, mancando di finalizzare le poche palle gol.

In un finale senza vincitori nè vinti, la squadra che sembra perderci di più pare essere quella del Boemo, conscio di aver mancato ancora una volta l’appuntamento alla corsa per l’Europa.