AS Roma - Adnan-Qaddumi
CALCIO – Saltato l’accordo con lo sceicco Al Qaddumi. Nessun versamento dei 50 Milioni necessari per l’ingresso in società, come stabiliva il preliminare firmato.

ROMA – Fumata Nera. Si può sintetizzare così, visto il periodo, la conclusione del rapporto tra AS Roma e lo sceicco Al Qaddumi. L’operazione non sà da fare.

Scaduti i termini previsti dall’accordo preliminare, che prevedevano l’ingresso dello sceicco attraverso un versamento di almeno 50 Milioni entro e non oltre il 14 Aprile alle ore 24.

Ovviamente niente denaro niente cammello… e quindi il matrimonio non si è fatto. ecco il comunicato ufficiale dell’AS Roma: “Facendo seguito al comunicato stampa pubblicato il 24 febbraio 2013 da AS Roma LLC SPV, come azionista di maggioranza di NEEP Roma Holding SpA, con riferimento al contratto preliminare sottoscritto con lo sceicco Adnan Adel Aref al Qaddumi al Shtewi (il “potenziale partner”) per il suo coinvolgimento, diretto o indiretto, con il gruppo di azioni che detiene la quota di controllo di NEEP Roma holding SpA, e la scadenza del 14 marzo 2013 per il Partner prospettive per finanziare l’intero prezzo di acquisto del suo investimento , AS Roma LLC SPV – anche sentita la Consob – informa che il potenziale partner non ha consumato l’investimento, non c’è accordo in atto per prorogare il termine per la chiusura della transazione e l’accordo preliminare con il partner potenziale deve essere considerato risolto”.

La storia finisce qui, per la società di Trigoria ma per il momento, non per la Procura, che 15 giorni fa aveva aperto un fascicolo informativo, vista l’oscillazione in Borsa che non era molto chiara.

L’AS Roma dunque prosegue con James Pallotta al comando attraverso la sua Holding e con Unicredit al suo fianco.. almeno ufficialmente.