Virtus Roma - Tonolli e Amoroso
BASKET – La Virtus Roma fallisce l’aggancio in zona PlayOff, dimsotrando ancora una volta tutti i suoi limiti caratteriali.

ROMA – Come neve al sole: proprio così si è sciolta la formazione di coach Calvani, al cospetto di uno degli impegni più importanti dell’anno, quello che, sancendo la quarta vittoria consecutiva, avrebbe finalmente catapultato i virtussini in piena lotta per i playoff, dopo una stagione tribolata e sofferta.

E invece, è proprio destino che questo campionato debba essere vissuto fino in fondo nel segno della mediocrità: e la sconfitta interna di oggi contro la Banca Tercas Teramo è forse la sintesi perfetta di quel “vorrei che non posso”, involontario marchio di fabbrica dell’Acea Virtus 2011-2012.

L’avvio positivo (11-2 al 4′) forse ha insinuato nell’incoscio dei nostri la malsana idea che i teramani allenati da coach Ramagli, penultimi in campionato, fossero venuti a svolgere il ruolo della vittima predestinata; e invece, col trascorrere dei minuti, la compagine abruzzese acquisiva forza e spirito di gruppo, trascinata anche dall’affetto del discreto numero di supporters giunti da Teramo, mentre i giallorossi, pur rimanendo a lungo avanti nel punteggio, davano la sensazione di non avere la brillantezza delle ultime partite, mostravano poca capacità di lettura rispetto ai movimenti difensivi avversari, e rimanevano a galla solo grazie al gran primo tempo di Tucker (23 pt nei primi 22 minuti), poi visibilmente calato nella ripresa. E così Datome e compagni, incapaci di capitalizzare l’ultimo momento inerziale positivo della gara (63-54 al 28′ su schiacciata di Varnado), hanno subìto a stretto giro dapprima l’immediata rimonta (64-64 all’ultimo intervallo) e poi il break decisivo (69-77 al 34′), dimostrando infine molta meno grinta degli abruzzesi nel cercare di recuperare la gara, fino all’amara conclusione (85-93).

Al termine della partita, era evidente il senso di scoramento generale tra il pubblico, deluso oltre che preoccupato per l’incerto futuro societario; tuttavia, proprio dalle tribune del PalaTiziano è stato lanciata l’iniziativa, da parte di un gruppo di tifosi, di sensibilizzare l’opinione pubblica sul rischio che il basket romano possa ritrovarsi orfano della sua Virtus, in seguito all’addio del presidente Toti, annunciato per la fine della presente stagione: “Salvate la Virtus Roma”, il motto della manifestazione che si terrà martedì 24 aprile in piazza del Campidoglio.