Michal Ignerski - Virtus Roma

BASKET – Sul campo neutro di Bologna i ragazzi guidati da Coach Dalmonte soffrono per più di un tempo contro Brindisi, poi la reazione d’orgoglio nel finale.


ROMA – Prima partita casalinga quest’anno, una vittoria confortante per l’Acea Roma. La gara si è disputata lontano dalle mura amiche a causa della squalifica di un turno del campo capitolino.

Dopo un sostanziale equilibrio che vede le difese protagoniste nei primi minuti del match, è Brindisi a fare la partita. Roma accusa il colpo e passa in vantaggio per la prima volta nel secondo quarto con Ignerski, ma subito la riscossa dei pugliesi riporta Roma sotto all’intervallo sul 25-31.

Alla ripresa la Virtus appare più lucida e convinta e complice il vistoso calo di Brindisi firma un parziale di 7-0, grazie a Taylor e Goss, che cambia l’inerzia del match e spiana la strada ai giallorossi

Nel finale Brindisi prova ad accorciare ma ancora una volta è Ignerski a dire di no. Con due triple blocca ogni speranza di rimonta biancoblu e firma i 17 punti che lo consacrano miglior marcatore e uomo partita in casa Virtus. 

Soddisfazione da parte di Coach Dalmonte che fa i complimenti ai suoi ragazzi per la grande prestazione difensiva e commenta così il fatto di aver giocato in un clima particolare, lontano da Roma: “Mi fa molto piacere aver sentito anche qui a Bologna una parte di tifo”.